Birrificio Folk

La storia di Folk

La storia di Folk

“Quando desideri una cosa, tutto l’Universo trama affinché tu possa realizzarla”

Paulo Coelho

Il birrificio sorge nel 2016 ma il seme viene posto molti anni addietro. Erano i primi anni 2000, i birrifici artigianali presenti in Italia erano nell’ordine di poche decine e le informazioni disponibili erano pressochè nulle. Ciò di cui Gaetano aveva bisogno era una formazione specifica. Così, dopo essersi laureato a Catania, nel 2002, si iscrisse ad un programma di studi specialistico. Destino volle che già diversi mesi prima del termine del corso un grande produttore di birra olandese lo chiamò alle sue dipendenze.

Nello stesso anno, l’indimenticabile torrido 2003, Gaetano conobbe Donatella, futura sposa, già titolare del Be Pub, una storica birreria a Cairo Montenotte fondata nel lontano 1979, una delle prime birrerie in Italia.

L’esperienza maturata in azienda ed il contatto diretto con la birreria gli consentì di acquisire una profonda conoscenza del mondo brassicolo.

Nel 2015 Gaetano abbandona la vita da “multinazionale” per dedicarsi alla sua idea originale: il seme piantato nel lontano 2000 spunta dopo 16 anni e all’età di 39 anni si mette al lavoro per far nascere il suo sogno ideato quando ancora era poco più che ventenne. Che emozione!!!
Parco dell'adelasia
Il luogo dove viene fondato il birrificio Folk è dunque Cairo Montenotte (Liguria), un comune di alta valle, incastonato tra le Alpi, gli Appenini e il mar Ligure. Le acque alpine purissime e le basse temperature atmosferiche, lo rendono il luogo ideale per produrre la maggior parte degli stili birrai.

Tutto parte ufficialmente a giugno 2016; nel neonato birrificio le prime birre prodotte sono la Monaco (bionda), la Vienna (ambrata) e la Hefe Weizen (birra di grano).

Nel 2017 nascono la Suprema, una dubbel belga con alcune caratteristiche della doppelbock bavarese, e l’American IPA.